.
Annunci online

 
agrodolce 
Psicopatologie della vita quotidiana di una ragazza qualunque
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Ciao
Hooverine
Oblomov (è tornato a scrivere!)
Lord (non aggiorna da un'eternità)
Alice
Bia
Sim Dawdler
Luisa
Pirru
Elfo
Sottovuoto
Norah
Ciccio di Nonna Papera
Sicilia in MINI
Il mio blog sperimentale
Marforio!
  cerca




LA MIA TOOLBAR E' STATA REALIZZATA DA
Nerokiaro
e io vado a



UNIVERSITA':

Last News:
Giovedì 29 marzo 2007, ore 16.00, sono diventata la Dottoressa Dnl



BIBLIOTECA:

La poesia del momento

Lentamente muore
Pablo Neruda



CINETECA:


Ho visto:
"Memorie di una geisha" - Bello. Bellissimo. Qualche imprecisione rispetto a quello che racconta il romanzo, ma comunque un film stupendo. La musica, i dialoghi, ti catapultano in un mondo sconosciuto ed affascinantissimo.



PINACOTECA:

Il mio quadro preferito: 


El Lissitzky - "Colpisci i bianchi con il cuneo rosso"

Non appena l'ho visto me ne sono innamorata. L'ho anche riprodotto fedelmente su una tela: dove ci sono io c'è lei. Mi piace perchè attraverso i simboli mostra la propaganda comunista (io non sono comunista, ma mi piace l'idea). Il cuoneo rosso, appuntito e spigoloso (quindi efficace) è l'armata rossa, i comunisti; il cerchio bianco è l'armata dello Zar. Il cerchio bianco è, non a caso, inserito in uno spazio nero, cupo e negativo, contro il bianco positivo da dove parte il cuneo rosso. Grazie a Luca Falsy ho scoperto che le scritte in cirillico sono il titolo del quadro. 



DISCOTECA:

La canzone del momento: 

Sentimento Maleducato
Pier Cortese

Le tue lentiggini che lingua parlano se parlano
e ha un nome quella tua finta indifferenza
in un momento pensai
che solo Leonard Cohen
potesse avvicinare i nostri visi indecisi.
Questa nota ti somiglia te la canto
tasto nero tasto bianco lo sta già facendo
che cos'è? che cos'ho?
questo nuovo coinquilino nell'anima mia
(mi confonde ogni volta che si appoggia alla mia mente
io la vedo e non risponde ho paura che non senta)
si presenta ogni ora senza chiedere niente
è invadente
è un sentimento maleducato
Le tue lentiggini un po' mi confondono se piangono
e non basta la tua armonia la mia
in quel momento per me
a un passo dal tuo viso
si nascondeva ciò che avrei voluto davvero
questa nota dissonante te la canto
cambia poco fa lo stesso
ma è l'unico ricordo
che cos'è? che cos'ho?
questo coro senza voce nell'anima
(mi confonde ogni volta che si appoggia alla mia mente
io la vedo e non risponde ho paura che non senta)
si presenta a quest'ora non ti chiedo permesso
perchè adesso ti racconto
un sentimento maleducato

I cd del momento:

"Contraddizioni" - Pier Cortese
"Magneti" - Mario Venuti
"Grandi Imprese" - Mario Venuti
"Francesco Renga"
"Tracce" - Francesco Renga
"Camere con vista" - Francesco Renga

La frase del momento:

"Sei uno di quei rari casi in cui una persona incontra qualcuno e pensa: questa è una persona che è veramente mancata nella mia vita!"
(M.B.)

"In quel momento vi siete scambiati le anime"
(G.M.)


IL POZZO DEI DESIDERI:



Una MINI è per sempre...



 

Diario | Esperienze | Pensieri e Riflessioni | Amicizia | Il(fu)Rezzonico |
 
Amicizia
1visite.

14 aprile 2005

Per te

Questa lontananza mi fa male. Sono passati tanti mesi dall'ultima volta che abbiamo parlato via msn. Pensavo che conoscere altre persone, come i ragazzi del forum, potesse farmi dimenticare di quanto stavo bene quando leggevo un tuo sms... invece no.
Quando vengo a sapere qualcosa divento triste perchè so di non sapere più cosa succede nella tua vita... adesso sei diventato anche papà. La bimba l'ho vista solo in foto. Ti somiglia.
Sono triste, perchè so che ancora il discorso con Chiara non è finito: lei deve ancora parlare con me! Non si chiude tutto parlando con terze persone. Me lo deve dire in faccia cosa pensa.
Vorrei che il telefono squillasse. Vorrei fare squillare il tuo telefono... vorrei sorridere di nuovo come sorridevo due anni fa: anche adesso sorrido... ma è diverso... Anche se telefonare significherebbe una una nuova tristezza appena la telefonata si chiude...
Mi manca il mio amico, mi mancano i messaggi in codice... sei diventato troppo fedele a lei e ti stai uccidendo.
Ma forse non mi pensi più e ti sei dimenticato di me. E invece io sono qui a pensare, invece di studiare... sono passati due anni. Due anni fa cominciava la nostra amicizia, troppo bella per essere capita.
E la cosa brutta è che adesso sta succedendo (è successo) anche ad mia amica: il suo ragazzo le aveva detto che non doveva più vedere e sentire il suo migliore amico... ho sofferto tanto per lei... l'ho aiutata come ho potuto... per lei adesso è tutto risolto. Per me... non ti sento da un anno e mezzo... non ti posso dimenticare. Non so se tu l'hai fatto.
Ti voglio ancora bene.

Al telefono volevo dirti tante cose. Se io non avessi avuto pochi soldi nella scheda ti avrei raccontato di me
: che mi mancano 6 materie per laurearmi, che ho perso 10 chili... avrei voluto dirti qualcosa in più. Ti avevo telefonato per sapere se mi pensavi, se comunque ogni tanto ti manco perchè ti prende la nostalgia.
Io penso a tutte le volte che ci incontravamo ed ero "costretta" a sentire le stesse cose due volte (perchè le raccontavi agli altri).
Tante frasi mi tornano in mente in questi giorni: i tuoi sms, le tue mail...
So che il mio telefono non squillerà mai più; non vedrò mai più il tuo nome che lampeggia sul mio cellulare. Non ci spero, non m'illudo.
Le domande che volevo farti non avranno mai risposta... restano solo tre puntini di sospensione...




permalink | inviato da il 14/4/2005 alle 12:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

22 giugno 2004

Errore imperdonabile

Oggi in chat Hooverine mi ha fatto notare che in un mio post ho dimenticato di scrivere il suo nome, o il suo nick.

Ha ragione. Non volevo dimenticarla... anche lei è tra le persone che mi fa piacere incontrare quando vado a Catania anche se, come ho scritto sul forum, ancora la devo conoscere bene. Ma l'anno prossimo ci sarà la possibilità di vedersi più spesso... sempre che non decida di partire... non deve partire!

E ancora non l'ho sentita suonare, e questo non va assolutamente bene!

 Spero che mi perdoni per la mia dimenticanza e capisca che non è stato fatto con intenzione...

 Non le ho mai detto che mi piace da morire il suo avatar... beh, l'ho scritto ora <




permalink | inviato da il 22/6/2004 alle 13:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

20 giugno 2004

Pensiero frequente

Mi sono accorta che ultimamente parlo spesso di Dario... più che altro parlo con me stessa. Il fatto di aver trovato nel gruppo di persone che vedo in facoltà una persona che conoscevo da tempo mi ha reso felice e, credo, anche un po' più sicura.

Tre giorni fa l'ho aspettato e gli ho chiesto "Ti aspetto per il pranzo?". Mi ha fatto piacere sentire una risposta affermativa.

Non so come sono stata durante il pranzo, ma credo di non aver fatto brutta figura (guardandomi da fuori non mi sono fatta pena, questo è sicuro).

Ero molto a mio agio e abbiamo parlato di tante cose. Mi ha detto che qualche volta posso chiamarlo quando è a Siracusa per andare a prendere un caffè oppure quando io sono a Catania per passare un pomeriggio insieme.

Sono sicura che starei benissimo.

Durante il pranzo ho pensato che saremo entrambi al matrimonio di nostra cugina. Credo che sia stupendo. Avrò qualcuno con cui parlare un po'.




permalink | inviato da il 20/6/2004 alle 10:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno